Menu
 
sei nella sezione   Diagnosi & Malattie

Farmaci e creme cicatrizzanti

Creme, pomate e polveri in grado di accelerare la cicatrizzazione sono state per secoli oggetto di ricerca. Era già noto ai medici greci e romani che se si interponeva fra i due lembi della ferita un frammento della membrana sierosa che avvolge gli organi interni (omento), la guarigione era assai più rapida. Oggi sappiamo che ciò è dovuto al fatto che la sierosa omentale è ricca di cellule staminali che si differenziano rapidamente in fibroblasti, cellule assai utili alla riparazione. In pratica, qualunque sostanza in grado di favorire la crescita di nuovo tessuto accelera i tempi di guarigione. Per questa ragione nel corso degli anni si sono usati gli estratti di placenta, gli amminoacidi, le vitamine ed alcuni ormoni.

Sostanze vegetali

Fra le sostanze vegetali l'Aloe vera, l'estratto di liquirizia, l'estratto del germe di grano (Triticum vulgaris) e l'olio essenziale di limone sono fra quelle più note. L'effetto benefico dell'Aloe vera sembra imputabile sia alla presenza di acemannano (effetto immunostimolante) sia alla presenza di acido salicilico, che svolge funzioni antibiotiche. Gli effetti reali di queste sostanze non sono però supportati da prove scientifiche certe.

Farmaci che accelerano la riepitelizzazione

Per agevolare la cicatrizzazione di ferite, ulcere, ustioni e piaghe si possono utilizzare preparazioni in crema, polvere, spray, cerotti e garze medicate. Nella maggior parte dei casi sono presenti un antibiotico per evitare l'infezione più altre sostanze che accelerano la guarigione. Queste sostanze acceleranti possono essere amminoacidi (es. Cicatrene ®) o acido ialuronico (es. Hyalosilver ®). Anche in questo caso si tratta di effetti non ben documentati. Viceversa, è ben noto che gli ormoni anabolizzanti sono potenti acceleratori metabolici, non solo quando assunti per via sistemica (compresse fiale intramuscolo etc)  ma anche se posti a contatto con la cute lesa. L'unico ormone anabolizzante utilizzato per uso locale in Italia è il clostebol. Il clostebol è un derivato del testosterone e stimola la crescita dei tessuti. Questa sostanza, combinata alla neomicina, è disponibile sia in crema che in spray (Trofodermin ®). Quando applicata a ferite, ulcere e piaghe ne facilita la guarigione. Sono attualmente in studio farmaci che sfruttano lo stesso principio degli anabolizzanti, cioè favorire la rigenerazione dei tessuti lesi, in particolare alcuni fattori di crescita, come l'EGF (Epidermal Growth Factor) e il Fattore di Crescita dei Fibroblasti (FGF).
Gli utenti di N&S possono usare le informazioni in esso contenute al solo scopo informativo. La diagnosi ed il trattamento delle malattie competono solo al medico di fiducia. N&S declina ogni responsabilità per l’uso improprio delle informazioni. Leggi anche Uso e Responsabilità