sei nella sezione   Pianeta Donna
Pubblicato da Staff N&S

L’assenza del ciclo mestruale si chiama amenorrea. l’amenorrea può essere dovuta a cause ignote (primaria) a o a cause note (secondaria). L’amenorrea primaria si ha quando non compare mai la prima mestruazione. La forma secondaria sia ha quando in una donna che aveva le mestruazioni esse scompaiono (improvvisamente o lentamente).

Amenorrea primaria

L’amenorrea si dice primaria se all’età di 16 anni non è ancora comparsa la prima mestruazione, che si chiama menarca. Le cause di questa condizione sono quasi sempre riconducibili a malattie genetiche (sindrome di Turner), a disturbi congeniti dell’ipotalamo (sindrome di Kallmann), a tumori o a gravi situazioni di stress fisico e metabolico, per esempio l’anoressia nervosa. L'amenorrea primaria va differenziata dal ritardo puberale, situazione in cui la maturazione sessuale avviene ugualmente seppure con grave ritardo.

Amenorrea secondaria

Se il ritardo mestruale si protrae per oltre tre mesi (secondo alcuni specialisti per oltre 4 mesi) in una donna che in precedenza aveva le mestruazioni, si parla di amenorrea secondaria. Generalmente la scomparsa delle mestruazioni non insorge quasi mai all’improvviso, ma le pazienti con questo problema hanno alle spalle una storia più o meno lunga di disturbi non trattati del ciclo mestruale che, ad un certo punto, scompare del tutto. Esclusa una gravidanza, è necessario eseguire una serie di indagini per identificare la causa alla base dell’amenorrea. Il percorso diagnostico di primo livello è lo stesso riportato per la oligomenorrea. Le cause di amenorrea secondaria sono sostanzialmente le stesse della oligomenorrea (cicli lunghi e rari), cui si possono aggiungere la menopausa precoce e l’amenorrea indotta da cicatrici delle pareti uterine dopo raschiamento (sindrome di Asherman). La causa più frequente di alterazioni del ciclo e lo stress (amenorrea da stress) che si osserva soprattutto nelle donne giovani sottoposte ad allenamento sportivo intenso o in quelle affette da anoressia. Il trattamento dipende dalla causa, che va quindi individuata. Nel caso di aderenze cicatriziali, è necessario procedere con un intervento chirurgico.

A chi rivolgersi?

Ginecologo

Endocrinologo

La lettura dell'articolo non sostituisce il parere del medico

CERCHI UNO SPECIALISTA
NELLA TUA ZONA?

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.