sei nella sezione   Diagnosi & Malattie
Pubblicato da Staff N&S

La gotta è una malattia infiammatoria delle articolazioni (artrite infiammatoria) dovuta alla precipitazione di cristalli di acido urico nelle articolazioni. La precipitazione di cristalli di acido urico e dei suoi sali (urati) è la conseguenza di un eccesso di acido urico nel sangue (iperuricemia). Quando i sali dell’acido urico precipitano, formano piccoli ammassi, visibili anche ad occhio nudo. Questi piccoli ammassi sono detti tofi. La gotta si manifesta soprattutto nei maschi dopo i 50 anni di età, generalmente ben nutriti, spesso dediti all’alcool, con elevati livelli di acido urico nel sangue.
gotta tofo acido urico nel padiglione auricolare
Figura 1. Piccolo tofo di acido urico nel padiglione auricolare.

Cause della gotta

L’acido urico è una sostanza presente nel corpo umano e si ritrova nel sangue in concentrazioni medie di 3-7 mg/dL. L’acido urico ed i suoi sali sono poco solubili sia nel sangue che nei fluidi interstiziali. Quando la loro concentrazione aumenta essi tendono a precipitare. Il sito prediletto della gotta è l’articolazione dell’alluce. Non sono però rari i casi di precipitazione di cristalli di urato anche in sedi non articolari, per esempio il padiglione auricolare (figura 1).

Diagnosi di gotta

La diagnosi è essenzialmente clinica e si basa sui sintomi riferiti dal paziente, sul dosaggio dell’acido urico sia nel sangue (uricemia) che nelle urine delle 24 ore (uricuria). In generale nella crisi acuta di gotta si riscontrano livelli di acido urico superiori a 8 mg/dL, ma non sono rari i casi di uricemie anche molto maggiori (12-20 mg/dL).

Sintomi e quadro clinico della gotta

L’attacco acuto di gotta ha esordio relativamente rapido. Inizia con dolore ed infiammazione della sede colpita e, nell’arco di un paio di giorni, si ha tumefazione, edema e impossibilità di muovere l’articolazione. Se ad essere interessato è il piede, il dolore è tale da costringere il paziente in posizione seduta per la durata della crisi (3-5 giorni). In generale viene colpita l’articolazione di un solo piede o, nel caso più raro delle mani, di una sola mano (figura 2).
attacco gottoso delle dita
Figura 2. Attacco gottoso delle dita (medio ed indice) della mano destra in donna sessantenne affetta da iperuricemia grave.

Terapia della gotta

La terapia dell’attacco acuto si basa sull’uso di farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) per via intramuscolare (es. diclofenac, ketoprofene, ketorolac etc). In passato era molto utilizzata la colchicina, oggi in disuso per via degli effetti collaterali. Una volta risolto l’attacco acuto è opportuno iniziare una terapia a lungo termine a base di allopurinolo (Zyloric®) per abbassare i livelli di acido urico nel sangue. Questo trattamento va mantenuto per mesi al fine di solubilizzare tutti i depositi di urato presenti nelle articolazioni e favorirne l’eliminazione con le urine. Se il soggetto tende ad avere l’uricemia costantemente elevata l’allopurinolo va somministrato per tutta la vita.

A chi rivolgersi?

Reumatologo

La lettura dell'articolo non sostituisce il parere del medico

CERCHI UNO SPECIALISTA
NELLA TUA ZONA?

Argomenti Correlati all'articolo

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.