sei nella sezione   Diagnosi & Malattie
Pubblicato da Dott. Paride Iannella
 

vai alla scheda autore

La tiroxina (tetra-iodotironina), insieme alla tri-iodotironina ed alla calcitonina è uno dei tre ormoni prodotti dalla tiroide. La tiroxina è anche nota con la sigla T4, così come la tri-iodotironina è nota anche con la sigla T3. Sia la T3 che la T4 sono ormoni contenenti iodio (I): tre atomi di iodio nel caso della T3 e 4 atomi di iodio nel caso della T4. La tiroxina è sintetizzata dalle cellule dei lobuli tiroidei a partire dall'amminoacido tirosina (figura 1).

Figura 1. Formula della tiroxina (T4).

tiroxina

Azioni della tiroxina

La tiroxina, una volta che è stata rilasciata dalla tiroide, passa nel sangue e perde un atomo di Iodio, diventa nuovamente T3. I recettori per la T3 sono presenti su numerosi tessuti (ossa, midollo osseo, fegato, etc) e ciò spiega perchè la tiroide controlla il corretto funzionamento di numerosi altri organi. L'azione primaria della tiroxina consiste nell'accelerare il metabolismo cellulare con parallela produzione di calore (azione calorigena della tiroxina). In sintesi, la tiroxina accelera il metabolismo basale e per questo motivo è utilizzata impropriamente per la perdita di peso nei soggetti obesi. In carenza di ormone tiroideo (ipotiroidismo) tutte le attività metaboliche rallentano: la frequenza cardiaca si riduce (bradicardia), il metabolismo basale diminuisce, l'intestino diventa pigro (stipsi), i muscoli diventano torpidi e le attività mentali rallentano. A questo rallentamento metabolico generalizzato consegue aumento del peso corporeo, con ritenzione di acqua e mucopolisaccaridi. Questo particolare tipo di edema è detto mixedema o edema gelatinoso o edema misto, proprio perché costituito da acqua e mucopolisaccarici (glicosamminoglicani e acido ialuronico). Viceversa, se la produzione di tiroxina è aumentata (ipertiroidismo), si verifica una eccessiva stimolazione metabolica, con fenomeni opposti a quelli appena descritti: aumentano la temperatura corporea e la sudorazione, compaiono tremori fini delle mani e del corpo, è presente agitazione psichica e motoria e il peso diminuisce rapidamente nonostante l'aumento della fame.

Dosaggio della tiroxina nel sangue

Sia la tiroxina che la T3 circolano nel sangue legate per il 70% ad una proteina trasportatrice, nota come TBG (Thyroxine Binding Globulin) e per il rimanente 30% all'albumina ed alla pre-albumina. La quota di tiroxina circolante liberamente nel sangue, detta  frazione libera d indicata con la sigla fT4, è molto bassa, circa la centesima parte di quella legata (0.01%).

Tabella 1. Valori di normalità di T3 e T4 totale e delle rispettive frazioni libere (fT4 ed fT3).

Ormone Valori normali
T4 totale 5-12,5 microgrammi/dL
fT4 0.8-1.8 nanogrammi/dL
T3 totale 80-190 namnogrammi/dL
fT3 2.0-3.5 picogrammi/mL

Nella maggior parte dei casi, il dosaggio della tiroxina totale (legata e libera) è sufficiente per le comuni indagini diagnostiche, anche se sempre più spesso si preferisce dosare la frazione libera o free della T4 (fT4), perché essa da una misura reale della quantità di ormone disponibile per il legame con i rispettivi recettori. I valori di normalità per le frazioni totali e libere di T3 e T4 totale sono riportate in tabella 1. Se i valori di T3 e T4 sono normali si dice che il paziente è eutiroideo, se essi sono aumentati si dice che il paziente è affetto da ipertiroidismo, se sono diminuiti siamo in presenza di ipotiroidismo.

Argomenti Correlati all'articolo

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.