sei nella sezione   Diagnosi & Malattie
Pubblicato da Dott. Paride Iannella
 

vai alla scheda autore

La tiroide è una ghiandola endocrina situata a metà del collo. Essa produce due ormoni fondamentali sia durante la vita fetale che durante la vita adulta: la tetra-iodotironina, meglio nota come tiroxina (T4) e la tri-iodotironina, nota anche con la sigla T3. Se la tiroide produce T3 e T4 in eccesso si determina il quadro clinico dell'ipertiroidismo, mentre una produzione in difetto di T3 e T4 determinano il quadro clinico dell'ipotiroidismo, impropriamente noto anche come mixedema. La tiroide può inoltre andare incontro a vari tipi di neoplasie (carcinoma della tiroide).
tiroide normale

Figura 1. Tiroide sana: i puntini neri indicano una captazione uniforme dello Iodio 131 dopo esecuzione di una scintigrafia.

Come è fatta la tiroide

Ha la forma di una H, con un'altezza di circa 5 cm ed un peso di circa 25 grammi. I due bracci della H sono detti lobi tiroidei e sono uniti da un tratto centrale, detto istmo tiroideo. In alto e posteriormente la tiroide è a contatto con la laringe e, indirettamente, con l'esofago. Inferiormente essa è a contatto con la trachea. In conseguenza di queste contiguità anatomiche, si comprende come un aumento del volume della tiroide, e quindi una pressione su queste strutture, induca difficoltà sia nella deglutizione (pressione sull'esofago) che nella fonazione (pressione sulla laringe) e nella respirazione (pressione sulla trachea). Se si seziona trasversalmente ciascun lobo, si nota che all'interno la tiroide è costituita da centinaia di piccole cavità, dette lobuli tiroidei. Ciascun lobulo è ripieno di un liquido lattescente e vischioso, detto colloide, nel quale è accumulata la tiroxina. La tiroxina non è libera nella colloide ma è legata ad una proteina di accumulo, detta tireoglobulina. Ciascuna molecola di tireoglobulina lega molte molecole di tiroxina e le rilascia sotto lo stimolo dell'ormone tireotropo (TSH) prodotto dall'ipofisi anteriore. Fra un lobulo e l'altro si trovano i vasi sanguigni (capillari arteriosi e venosi) e linfatici e vi si trovano sparse anche alcune cellule, dette cellule C o cellule parafollicolari. Le cellule C producono la calcitonina, l'altro ormone prodotto dalla tiroide.

A cosa serve la tiroide

Come detto, la tiroide è preposta alla produzione di tre ormoni: T3 e T4, che attivano il metabolismo basale e regolano lo sviluppo di numerosi organi (ossa, cervello, etc) e la calcitonina che regola il metabolismo del fosforo e del calcio. Sia T3 che T4 sono potenti acceleratori metabolici e stimolano il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati. Recettori per questo ormone sono presenti inoltre in numerosi tessuti (ossa, muscoli, cervello). In carenza di tiroxina tutte le funzioni vitali rallentano. Se la carenza di questi due ormoni si verifica durante lo sviluppo fetale, il neonato va incontro ad un grave ritardo fisico e mentale noto come cretinismo.

Malattie della tiroide

La tiroide può andare incontro sia a ridotto funzionamento (ipotiroidismo) che ad eccessivo funzionamento (ipertiroidismo). Inoltre, come tutti gli altri organi, anche la tiroide può andare incontro ad alcune forme di tumore e ad infiammazione (es. tiroidite di Hashimoto). Sia in presenza di ipotiroidismo che di ipertiroidismo la tiroide può andare incontro ad ingrossamento. L'aumento di volume della tiroide è detto gozzo (o struma). Il gozzo può essere dovuto ad un aumento generalizzato di tutta la tiroide (gozzo semplice) o ad aumento circoscritto dovuto alla presenza di un nodulo (gozzo nodulare). In quest'ultimo caso il nodulo è quasi sempre ben visibile sul collo. Se l'attività della tiroide si riduce, il soggetto va incontro ad un rallentamento metabolico generalizzato. Il metabolismo basale diminuisce, il soggetto è rallentato nei movimenti e nel pensiero, è stanco, la frequenza cardiaca si riduce, il peso aumenta, trattiene acqua nei tessuti (mixedema), la pelle diventa rugosa, fredda e secca e diventa sensibile al freddo per mancata produzione di calore. Viceversa, se l'attività della tiroide aumenta, il metabolismo basale è sottoposto ad accelerazione, il soggetto dimagrisce, la pelle appare liscia, setosa e sudata; colesterolo e trigliceridi si riducono e anche l'intestino presenta un transito accelerato, con frequente comparsa di diarrea.

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.