sei nella sezione   Diagnosi & Malattie
Pubblicato da Staff N&S

Per mixedema (mix-edema) si intende l'accumulo misto di acqua e mucoplisaccaridi nel tessuto sottocutaneo. Il mixedema è una conseguenza diretta dell'insufficienza tiroidea (ipotiroidismo), cioè dell'incapacità della tiroide di sintetizzare quantità sufficienti di tiroxina. Le zone più colpite sono la faccia, le palpebre, il collo e le gambe, anche se nei casi gravi l'edema può essere generalizzato.

Cause di mixedema

L'accumulo di acqua nel derma e nel tessuto sottocutaneo è dovuto sia ad insufficiente produzione di tiroxina (T4) sia al parallelo aumento compensatorio dell'ormone TSH (Thyroid Stimulating Hormone), noto anche come ormone tireotropo o tireotropina. La riduzione della tiroxina e l'aumento della tireotropina circolante da parte dell'ipofisi inducono accumulo di mucopolisaccaridi (glucosamminoglicani ed acido ialuronico) nel tessuto sottocutaneo. I mucopolisaccaridi sono sostanze igroscopiche, richiamano cioè acqua. Il richiamo di acqua è inoltre facilitato sia dalla ridotta funzione renale che dalla minore capacità del cuore di mantenere la pressione di perfusione. Il risultato è l'accumulo di acqua e mucopolisaccaridi negli spazi interstiziali.

Sintomi e quadro clinico del mixedema

Nel mixedema sono presenti al massimo grado di espressione tutti i segni ed i sintomi clinici dell'ipotiroidismo. Poiché l'accumulo di acqua e mucopolisaccaridi è prevalente al volto ed al collo, il paziente con mixedema presenta faccia rotondeggiante (faccia a luna piena), inespressiva, con palpebre spesse, socchiuse e pressoché immobili. La bocca, parzialmente aperta, lascia fuoriuscire la lingua, anche essa edematosa (macroglossia). Possono essere colpite anche altre sedi oltre il volto ed il collo, in particolare il dorso delle mani, le caviglie ed i piedi. La pelle è secca, ruvida, fredda e priva di sudore. La sudorazione è infatti azzerata per non disperdere il poco calore che l'organismo è in grado di produrre in carenza di ormone tiroideo. I peli, i capelli e le unghie sono fragili. Se non si tratta l'insufficienza tiroidea, il mixedema evolve verso una particolare forma di coma, detto coma mixedematoso.

Diagnosi di mixedema

La diagnosi di mixedema è agevole e si basa sull'esame obiettivo del paziente e su semplici esami di laboratorio. I segni ed i sintomi appena descritti, insieme a valori bassi delle frazioni libere della tri-iodotironina (FT3), della tetra-iodotironina (FT4), insieme all'incremento compensatorio del TSH, sono sufficienti a porre diagnosi di mixedema.

Terapia del mixedema

La terapia del mixedema è quella tipica di tutti gli ipotiroidismi e consiste nella somministrazione di levotiroxina sintetica (es. Eutirox), che sostituisce in tutto e per tutto l'ormone naturale. In genere si inizia con 50 microgrammi di levotiroxina e si arriva a circa 125-200 microgrammi al giorno. Gli effetti del trattamento con levotiroxina iniziano rapoidamente, già dopo la prima settimana, e sono eclatanti. Il metabolismo basale si riattiva, l'edema si riduce, la frequenza cardiaca aumenta, la cute torna liscia e le ghiandole sudoripare iniziano nuovamente a produrre sudore.

 

A chi rivolgersi?

Endocrinologo

La lettura dell'articolo non sostituisce il parere del medico

CERCHI UNO SPECIALISTA
NELLA TUA ZONA?

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.