sei nella sezione   Diagnosi & Malattie
Pubblicato da Staff N&S

L’anemia megaloblastica appartiene al gruppo delle anemie ipercromiche, caratterizzate cioè dalla presenza di un minor numero di globuli rossi, che però sono di dimensioni maggiori rispetto al normale e contengono una maggiore quantità di emoglobina. Per tale ragione essi appaiono al microscopio riccamente colorati (ipercromici).

Cause di anemia megaloblastica

Queste anemie sono dovute a cause di varia natura che impediscono al midollo osseo di disporre delle di acido fo1ico o vitamina B12 in quantità sufficiente per sintetizzare l’emoglobina. Le cause di ridotta disponibilità a livello midollare di acido folico e vitamina B12 possono essere:
diminuito apporto con la dieta (es. diete estreme, malnutrizione);
alterato assorbimento intestinale (es. asportazione di parte dell'intestino);
aumentato fabbisogno (es. gravidanza, etc.).

L'acido folico  è contenuto prevalentemente in alcuni vegetali, nella carne e nel fegato animale, mentre la vitamina B12 è contenuta prevalentemente nella carne e nel latte ed è in parte sintetizzata dai microrganismi della flora intestinale. Queste due sostanze sono indispensabili per la sintesi di particolari costituenti degli acidi nucleici ed una loro carenza provoca alterazioni delle cellule in rapida moltiplicazione, come sono quelle presenti nel midollo osseo. La più nota delle anemie megaloblastiche, è l’anemia perniciosa. Questa si caratterizza per la presenza di megaloblasti nel midollo e di megalociti e macrociti nel sangue periferico. Essa è dovuta alla carenza di vitamina B12: per l'assorbimento della Vitamina B12, che avviene nella parte terminale dell'ileo, è necessaria la presenza del fattore intrinseco, una glicoproteina prodotta dalle stesse cellule del fondo gastrico che producono l'acido cloridrico. L'organismo riceve quasi sempre la quantità necessaria di Vitamina B 12 dagli alimenti, pertanto nell'anemia perniciosa il difetto fondamentale è la carenza di fattore intrinseco, associata ad atrofia della mucosa gastrica ed acloridria (scarsa produzione di acido cloridrico). Talvolta si ha carenza di Vitamina B12 anche se la produzione di fattore intrinseco è normale, per la presenza di parassiti intestinali (botriocefalo) che consumano la vitamina, oppure quando il feto consuma gran parte della vitamina materna.

Sintomi dell'anemia megaloblastica

L’anemia perniciosa inizia in modo subdolo con inappetenza, sensazione di peso allo stomaco, affaticamento, dispnea, apatia e cefalea. In molti casi il paziente avverte bruciore alla lingua, che diventa liscia e chiara. Quando la malattia è nel suo pieno sviluppo, la cute e le mucose visibili sono di colore pallido, con sfumatura giallognola. La debolezza generale si associa spesso a parestesie degli arti inferiori e superiori (formicolii, perdita di sensibilità, etc) ed a turbe nervose, per esempio con deambulazione difficoltosa. L'anemia perniciosa ha un carattere fortemente ipercromico per la maggiore quantità di emoglobina contenuta nei macrociti e nei megalociti. Nel sangue sono presenti eritroblasti e megaloblasti, i leucociti sono ridotti di numero e prevalgono i  linfociti (linfocitosi relativa). Il midollo osseo appare ricco di megaloblasti.

Terapia dell'anemia megaloblastica

La terapia delle anemie megaloblastiche si basa essenzialmente sulla somministrazione continuativa di integratori a base di ferro, acido folico e vitamina B12. Dopo 2-3 giorni dall'inizio della terapia si ha un aumento dei precursori dei globuli rossi, detti reticolociti, quindi la diminuzione e poi la scomparsa dei globuli rossi giganti, che sono sostituiti da globuli rossi sani. Poiché l’assorbimento del ferro e della vitamina B12 dipende dalla presenza di acido cloridrico nello stomaco, si somministrano anche sostanze acide (es. acido ascorbico).

A chi rivolgersi?

Ematologo

La lettura dell'articolo non sostituisce il parere del medico

CERCHI UNO SPECIALISTA
NELLA TUA ZONA?

N&S Store prossimamente online

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.